Verifiche periodiche
accessori e apparecchi
di sollevamento

Esperienza e valori di cui siamo fieri

In Anthis immaginiamo un futuro in cui l’HSE sia un valore integrato e fondante dei processi aziendali e del training, andando oltre il mero rispetto delle normative e trasformandosi in vive abitudini e best practices quotidiane per ognuno dei nostri partner.

Siamo nati nel 2018 con l’obiettivo di promuovere la cultura della sicurezza non attraverso i soliti slogan ma con una forte consapevolezza: “non si costruisce sicurezza nel settore delle ispezioni cercando difetti ma prevenendoli”. Ai nostri clienti chiediamo, laddove ritenuto necessario, di fare una analisi delle condizioni di utilizzo degli accessori e degli apparecchi di sollevamento per intraprendere un percorso preventivo.

Prevenire significa costruire un progetto, una proposta tecnica.
Una proposta che coinvolge TUTTI.
Noi insieme a Voi.

Censimento e registro verifiche accessori di sollevamento in ambito industriale

Le funi e le catene degli apparecchi di sollevamento sono soggette a verifica trimestrale effettuate da personale competente come previsto dall’ ex DPR 547/55 art.179 e art. 194 oggi integralmente riportato al punto 3.1.2 all. VI D.Lgs 81/08.

Con l’entrata in vigore della Direttiva Macchine bisogna comunque soddisfare gli obblighi sopra descritti come attuazione della stessa.

La stessa Direttiva considera macchine anche gli accessori di sollevamento (art. 2 comma 2) che per definizione sono quelle più comunemente definite sotto-gancio (quindi disposti tra la macchina e il carico oppure parte del carico stesso).

La legge impone la predisposizione di un registro degli accessori di sollevamento e delle relative verifiche. In pratica dopo aver eseguito un censimento di tutti gli accessori presenti in azienda, risulta necessario predisporre il registro sul quale indicare le scadenze delle verifiche che hanno anch’esse periodicità trimestrale. Verifiche che vanno documentate e certificate.

Certificati chiari ed esaustivi

La documentazione e la certificazione di quanto poi riportato sul registro avviene attraverso la compilazione del rapporto di verifica.

La definizione di personale competente è legata alla conoscenza delle norme di legge e di buona tecnica applicabili, nonché’ della conoscenza e delle raccomandazioni dei costruttori.

A questo proposito mettiamo a disposizione un corso online con il rilascio della qualifica di Ispettore SNT-TC-1A utilizzabile come elemento fondamentale imposto dalla norma qualora si scegliesse il metodo ispettivo remoto e-Viewer o come prova documentale della competenza acquisita in materia di ispezioni degli accessori di sollevamento.

Il Corso vuole fornire le conoscenze di approfondimento Tecnico/Normativo al fine di verificare, perfezionare e livellare al rialzo le competenze tecniche e le consapevolezze delle Figure Responsabili alla sorveglianza o controllo nell’applicazione degli obblighi di presenza e mantenimento dei contenuti dell’All. “V”, parte II, par. 3. e All. “VI”, par. 3. D.Lgs. 81/08 e delle condizioni di cui alle norme tecniche di prodotto.

Il datore di lavoro può avvalersi di risorse interne all’azienda a patto che siano formate o di trasferire a terzi le verifiche e le responsabilità ad esse connesse.

Registro verifiche trimestrali con gravità combinata

Diverse aziende hanno scelto Anthis per il censimento degli accessori e le verifiche trimestrali.

Tutte, ad oggi, sono aziende industriali con un elevato numero di accessori   e che hanno beneficiato di un metodo ispettivo rispettoso delle norme e di un registro e di verifiche capaci di calcolare Gravità Combinata e Sicurezza Residuale.

Un metodo che sposa appieno la nostra filosofia di Sicurezza preventiva, un metodo  in cui i controlli visivi, comprensivi di controlli dimensionali di cui sono parte integrante (molti scambiano, erroneamente, l’esame visivo come un esame molto superficiale) sono riportati anche in forma numerica.

Ogni Verifica effettuata seguendo la check-list riportata sul documento ha assegnato, come previsto dalla norma, un valore corrispondente di gravità.

Una fune o una catena possono risultare in condizioni accettabili con usura del 73%  dove il criterio di scarto sarebbe il 100% di gravità/usura.

I vantaggi di questo metodo sono:

  1. Controllo dell’usura/gravità nel tempo
  2. Possibilità di azioni correttive volte ad abbassare usura/gravità
  3. Diminuzione dei rischi usura-derivati
  4. Diminuzione costi manutenzioni

Da qui la scelta, da parte dei nostri partner, di trasferire a noi le verifiche trimestrali.

Le PMI scelgono ancora il registro tradizionale mentre i complessi industriali, dove il numero di accessori ed il loro uso gravoso lo giustifica, scelgono il registro con il calcolo della gravità combinata.

La predisposizione e il mantenimento del registro delle verifiche è un obbligo di legge.

Anthis ha voluto trasformarlo in uno strumento intelligente i cui benefici si calcoleranno nel tempo.

Il datore di lavoro, oltre alla periodicità trimestrale, ha l’obbligo di effettuare le verifiche con cadenza regolare come da Libretto di Uso e Manutenzione rilasciato dal costruttore con cadenza minima di 1 anno, come previsto dalla norma (D.Lgs. 81/08).

È doveroso sottolineare che la periodicità delle ispezioni, oltre a quelle previste dalla norma, deve essere garantita da verifiche regolari (pre-utilizzo, intermedio e approfondito) oltre che da periodicità che possono essere ridotte quando è ritenuto necessario alla luce delle condizioni di utilizzo.

 

I nostri servizi integrati

 

Tutti i nostri servizi sono integrabili tra di loro.

Nella nostra visione il focus sulla cultura della sicurezza si traduce in soluzioni che siano semplici e comode per i nostri partner.

Da’ uno sguardo agli altri servizi che possiamo offrire ed integrare con questo.